10
Lug

Ambienti di lavoro, comfort e benessere agiscono positivamente a livello sensoriale, emotivo e psicologico

 

Il successo di ogni attività imprenditoriale dipende da molte variabili, tra cui il rendimento del personale impiegato. Molte indagini confermano l’esistenza di un legame diretto tra il rendimento e le caratteristiche dell’ambiente lavorativo, identificabili attraverso dei fattori oggettivi e misurabili. Scopriamo quali.

Uffici, laboratori, magazzini, store, call center, capannoni hanno una cosa in comune: offrono alle persone un luogo dove lavorare e contribuire in maniera decisiva al successo o al fallimento del progetto lavorativo di cui fanno parte. Il loro rendimento dipende ovviamente da tanti fattori soggettivi, come le loro personali qualifiche e capacità, o quelle dei loro responsabili nel saperle capitalizzare al meglio. Ma esistono anche dei fattori oggettivi e misurabili, che incidono in maniera determinante sull’aspetto sensoriale, emotivo e psicologico di chi lavora, e quindi anche sul successo dell’intera attività.

Parliamo delle caratteristiche dell’ambiente di lavoro come il benessere termo-igrometrico, la qualità dell’aria, il benessere visivo e la sussistenza dei requisiti di sicurezza. Ad esempio, la distribuzione dello spazio e la scelta cromatica delle pareti incidono molto sui flussi e le dinamiche lavorative interne ad un’attività, e di conseguenza sulla cooperazione tra i lavoratori, ed eventualmente con gli utenti e il pubblico.

Rimanendo sul tema dello spazio di lavoro, ogni porzione deve essere raggiungibile facilmente da persone giovani e meno giovani. I percorsi devono essere minimizzati, limitando l’uso delle barriere e facilitando l’orientamento. Ovviamente garantendo sempre condizioni si totale sicurezza.

Le condizioni igienico-sanitarie del luogo di lavoro giocano un altro ruolo chiave. E per essere garantite e di facile gestione vanno considerate nella fase preliminare di progettazione architettonica ed impiantistica dell’ambiente, oltre che nella fase di gestione ordinaria della struttura. È ad esempio fondamentale valutare sin da subito i parametri legati al microclima, il rumore, l’illuminazione e l’inquinamento indoor.

Un ambiente che rispetti tutte queste esigenze di chi ci lavora contribuisce alla loro motivazione, alla loro qualità di vita e quindi anche al loro rendimento. Ti consigliamo quindi di prendere in considerazione il benessere di chi frequenta un posto di lavoro, e questa attenzione si tradurrà certamente in elevate prestazioni di produttività.

Miteco da anni organizza, ristruttura, o crea da zero luoghi di lavoro fondati sull’efficienza, e quindi anche sul benessere. Se vuoi ricevere una consulenza a riguardo non esitare a contattarci, sapremo offrirti una panoramica completa di come migliorare il tuo lavoro agendo su dove questo viene svolto ogni giorno.